Torna al blog

La responsabilità del design

I sette trends proposti da Fjord per il 2019, riguardano temi davvero importanti, che interessano da vicino le nostre vite.

Gli argomenti sono tanti, e Fjord li espone in modo semplice ed esaustivo.

Per questa ragione non vogliamo raccontarvi i trends uno per uno – lasciamo a Fjord il piacere di farlo – ma più che altro condividere con voi le nostre impressioni in merito.

I sette approfondimenti ci hanno colpito molto, perché raccontano il rapporto tra la tecnologia e l’uomo, sottolineando l’importanza di un approccio responsabile, nei confronti di ogni tematica in grado di influire sulla vita delle generazioni future.

In the last straw ad esempio, Fjord ci racconta di come sia cambiata negli anni la mentalità dei consumatori riguardo l’ecosostenibilità dei prodotti, e di come sempre più persone si sentano direttamente responsabili della salute del pianeta, preferendo realtà produttive attente al riciclaggio delle materie plastichequi il supereroe della sostenibilità proposto da Timberland per la Brera Design Week ’19. Con silence is gold e data minimalism invece, Fjord si concentra su due aspetti molto importanti della nostra vita sul web: il prezioso “silenzio” che chiediamo a chi invade la nostra quotidianità con notifiche, mail e banner, per farci proposte commerciali, e l’importanza di una raccolta dati trasparente, e limitata a quei dati strettamente necessari -che potrebbero in futuro essere ripagati con servizi da parte di chi li richiede.

 

Anche in questo caso dunque, Fjord evidenzia la responsabilità di chi produce beni o servizi per generare profitto.

Lo stesso accade anche in ahead of the curb, un altro dei sette trends proposti da Fjord, che parla di mobilità nelle grandi città, e di come le pubbliche amministrazioni debbano collaborare con le aziende private, per promuovere una mobilità semplice e sostenibile, e porre fine alla caotica situazione attuale, in cui diverse aziende propongono servizi simili sullo stesso territorio, generando di fatto una complessità non apprezzata dai consumatori.

Insomma, Fjord sembra volerci ricordare che da grandi poteri derivano grandi responsabilità, e che internet e le nuove tecnologie offrono strumenti molto potenti, da cui derivano appunto, grandi responsabilità.

È qui che il design può fare la differenza, rendendo più semplice il dialogo tra produttori e consumatori, facendosi portavoce di quelle responsabilità, anteponendo al profitto l’etica e la sensibilità. 

Torna al blog